CGC

Carrello

Il carrello è ancora vuoto. Per proseguire con l’acquisto aggiungere un prodotto al carrello.

39,00 €

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto di myStrom AG, Alte Tiefenaustrasse 6, 3063 Ittigen, Svizzera (di seguito: myStrom)

Sezione 1 – Disposizioni generali

  1. Campo di applicazione e disposizioni generali
    1. Attraverso la piattaforma mystrom.com myStrom offre prodotti del settore Smart Home fornendo ai propri clienti applicazioni software Smart Home, anche in forma di app. I servizi di myStrom sono forniti esclusivamente sulla base delle presenti condizioni generali di contratto nella versione in corso di validità alla data dell’ordine. CGC diverse non sono valide, a meno che myStrom non le accetti espressamente per iscritto.
    2. Per la conclusione del contratto sono disponibili solo le lingue tedesca, francese, italiana e inglese.
    3. myStrom ha il diritto di incaricare terze parti della fornitura di servizi.
    4. Se non diversamente stipulato, i contratti tra myStrom e il cliente sono soggetti al diritto di garanzia legale.

 

Parte 2 – Disposizioni specifiche per l’acquisto di merci

  1. Conclusione del contratto per l’acquisto di merci
    1. Le offerte di myStrom su Internet sono un invito non vincolante al cliente a ordinare prodotti o servizi. Inviando l’ordine (clic sul pulsante “acquista ora” o “acquista ora e paga”) sul sito Internet di myStrom, il cliente invia un’offerta vincolante per un contratto.
    2. myStrom accetta il contratto chiedendo al cliente il pagamento dopo l’effettuazione l’ordine (ad esempio con PayPal o carta di credito).
    3. Dopo che il cliente ha inviato l’ordine attraverso il modulo d’ordine online di myStrom, gli verranno inviate le presenti CGC e, se disponibili, gli altri testi contrattuali in forma di testo (ad es. per e-mail, fax o lettera). Le CGC e gli altri testi contrattuali non verranno memorizzati dall’offerente per altri fini.
    4. Prima del conferimento vincolante dell’ordine utilizzando il modulo d’ordine online di myStrom, il cliente può correggere i dati che ha inserito utilizzando le normali funzioni di tastiera e mouse. Inoltre, tutte le voci potranno essere corrette nel modulo d’ordine online/area di pagamento con le normali funzioni di tastiera e mouse prima dell’invio vincolante dell’ordine.
    5. myStrom ha il diritto di impostare limiti massimi di quantitativi e importo per ordine.
  1. Pagamento, ritardo
    1. Si applicano i prezzi indicati sul sito Internet di myStrom al momento dell’ordine. Tutti i prezzi sono comprensivi di IVA e non includono le spese di spedizione indicate.
    2. Il pagamento del prezzo di acquisto si può effettuare tramite PayPal e carta di credito. Se si seleziona il metodo di pagamento “PayPal”, questo viene elaborato attraverso il fornitore di servizi di pagamento PayPal (Europe) S.à r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Lussemburgo alle condizioni di utilizzo di PayPal, disponibili sul sito https://www.paypal.com/de/webapps/mpp/ua/useragreement-full
  1. Riserva di proprietà
    1. myStrom si riserva il diritto di proprietà della merce consegnata ai consumatori fino al completo pagamento del prezzo di acquisto dovuto.
  1. Consegna
    1. I tempi di consegna sono indicati nelle rispettive offerte. Eventuali tempi di consegna diversi sono indicati sulla rispettiva pagina del prodotto. Il tempo di consegna specificato da myStrom inizia a decorrere solo in presenza del tempestivo e corretto adempimento degli obblighi del cliente, in particolare la corretta indicazione dell’indirizzo di consegna durante la procedura di ordinazione.
    2. Se myStrom non è in grado di consegnare la merce ordinata per motivi non imputabili alla stessa, nel caso in cui il fornitore di myStrom non adempia ai propri obblighi contrattuali, il cliente verrà immediatamente informato che la merce ordinata non è disponibile. In questo caso, sia myStrom, sia il cliente hanno diritto al recesso. Qualsiasi pagamento già fornito dalla parte contraente sarà rimborsato immediatamente. Fatti salvi i diritti di legge del cliente.
    3. Per gli imprenditori, il rischio di deterioramento o perdita delle merci passa al cliente al momento della consegna dell’articolo alla società di trasporti. Se la consegna o la spedizione è ritardata per ragioni per le quali il cliente è responsabile, il rischio passerà al cliente il giorno della notifica della disponibilità per la spedizione dell’articolo in consegna.
  1. Ritardo nell’accettazione
    1. Se il cliente ritarda l’accettazione o viola in modo colposo altri obblighi di collaborazione, myStrom avrà il diritto di chiedere il rimborso di eventuali danni subiti dalla stessa, comprese le eventuali spese aggiuntive sostenute. Con riserva di far valere ulteriori diritti. Ciò non si applica se il cliente esercita il suo diritto di recesso in modo efficace, se non è responsabile della circostanza che porta all’impossibilità di consegna, o se era temporaneamente impossibilitato ad accettare il servizio offerto, a meno che myStrom gli abbia comunicato con un sufficiente anticipo la fornitura della prestazione.
    2. In caso di ritardo, il prezzo di acquisto deve essere pagato in base alle normative vigenti.
    3. Da parte sua, il cliente si riserva il diritto di dimostrare che il danno dell’entità richiesta non sussiste o che sia, quantomeno, sostanzialmente inferiore. Il rischio di perdita accidentale o deterioramento accidentale dell’oggetto acquistato viene trasferito al cliente nel momento in cui questo viene considerato moroso o in ritardo con l’accettazione.
  1. Garanzia
    Se l’articolo acquistato è difettoso, si applicano le disposizioni di responsabilità come previste dalla legge.

 

Parte 3 – Disposizioni specifiche per l’uso del software

  1. Servizi in connessione con la fornitura di software
    1. myStrom fornisce un sistema di Smart Home basato su cloud (di seguito “software”) che può essere utilizzato dal cliente attraverso Internet. Le funzionalità attuali del software possono essere consultate sul sito Internet di myStrom. myStrom continuerà a sviluppare il software a propria discrezione. Tuttavia, il cliente non ha alcun diritto a un progetto specifico dell’infrastruttura myStrom o allo sviluppo di alcune funzioni software.
    2. Poiché il software è gratuito, non è garantita la disponibilità permanente.
  1. Registrazione e conclusione del contratto
    1. Per utilizzare il software di myStrom, il cliente deve creare un account myStrom.
    2. Registrando e utilizzando il software, viene generato un contratto d’uso tra myStrom e il cliente.
    3. Si applica la garanzia legale.
  1. Durata e risoluzione del contratto
    1. Il contratto è concluso per un periodo indefinito e può essere risolto da entrambe le parti senza preavviso.
    2. Al termine del contratto, il cliente accetta di interrompere l’utilizzo dei servizi e del software client, di qualsiasi software client scaricato e installato su un computer, su un disco rigido o su altro dispositivo di archiviazione sotto il suo controllo, di cancellare tali software e di astenersi dall’accedere alla rete o utilizzare un altro account per accedere nuovamente alla rete.
  1. Ambito del diritto di utilizzo del software concesso
    1. I prodotti di myStrom sono protetti da diritti di proprietà intellettuale. Per tutta la durata del contratto, il cliente riceve il diritto spazialmente illimitato, non trasferibile e non esclusivo di uso del software in conformità alle presenti disposizioni. Il diritto d’uso è limitato alla durata della concessione ai sensi dei paragrafi precedenti, dopodiché scade automaticamente.
    2. Tutti i diritti sulla proprietà intellettuale sussistenti o che nascono in collegamento all’adempimento del contratto relativi ai prodotti di myStrom rimangono di proprietà di myStromo dei suoi licenziatari autorizzati.
    3. Il cliente non ha il permesso di modificare, adattare, tradurre, ricostruire attraverso reverse engineering, decompilare, disassemblare o creare opere derivate del software.
    4. Il cliente non ha il diritto di concedere in uso a terzi il software, né a pagamento, né gratuitamente. Una re-locazione del software è espressamente vietata al cliente. Inoltre, il cliente non ha il permesso di riprodurre il software o permettere che sia accessibile tramite il forum di un computer pubblico oppure tramite la distribuzione tramite “shareware”. In particolare, il cliente non può rimuovere alcun riferimento alla proprietà legale di myStrom o dei suoi partner, utilizzare il marchio myStrom senza il consenso di myStrom, né vendere, assegnare o concedere in licenza il software.
  1. Obblighi del cliente
    1. Nell’utilizzo del software, il cliente deve osservare la legge applicabile. Egli non ha il diritto di utilizzare il software per scopi diversi da quelli previsti nel presente contratto. Il cliente non può aiutare altri utenti che violano queste condizioni a ottenere l’accesso al servizio.
    2. myStrom ha il diritto di interrompere, bloccare e/o eliminare l’account del cliente in caso di violazione delle presenti condizioni senza preavviso. La rispettiva misura sanzionatoria è a discrezione di myStrom ed è proporzionale al tipo, alla gravità e alla durata dell’infrazione. Lo stesso vale nel caso in cui il cliente renda informazioni errate o incomplete al momento della conclusione del contratto o dell’ordine.
  1. Assistenza
    1. I problemi applicativi o di software sono gestiti da myStrom come parte dell’assistenza fornita. Ai fini di un’elaborazione più rapida possibile, i servizi di supporto devono essere richiesti tramite i canali di comunicazione forniti a tal fine sul sito di myStrom o tramite il modulo di supporto messo a disposizione. Le richieste di assistenza vengono elaborate in ordine cronologico in base all’ordine di arrivo a myStrom nei normali orari di ufficio. Eventuali richieste di assistenza urgenti al di fuori del normale orario di lavoro possono essere organizzate a pagamento.
    2. Se myStrom viene citata da terzi per guasti non riconducibili all’infrastruttura di myStrom,i relativi costi possono essere richiesti al cliente che ha causato il guasto.
  1. Manutenzione e accesso remoto
    1. myStrom fornisce la manutenzione dell’infrastruttura di myStrome ha il diritto di interrompere o limitare l’esercizio del software ai fini della risoluzione di guasti, dell’esecuzione di lavori di manutenzione, dell’introduzione di nuove tecnologie ecc. myStrom interviene per la risoluzione dei guasti che rientrano nel campo di competenza di myStromdurante i normali orari di apertura, entro tempi ragionevoli.
    2. Ai fini di controllo, configurazione, aggiornamento e simili, myStrom ha il diritto di accedere all’infrastruttura del cliente utilizzata per usufruire del servizio e di visualizzare, modificare, aggiornare, eliminare o altrimenti controllare i dati tecnici o i software esistenti. Nel contesto dell’accesso remoto, myStrom può leggere i dati tecnici del cliente che sono direttamente correlati alla configurazione dell’hardware, del software e dei servizi di myStrom.
  1. Memorizzazione dei dati e backup dei dati da parte del cliente
    1. myStrom non è obbligata a conservare i dati legati alla fornitura del servizio al cliente fino alla fine del contratto. La conservazione in caso di rapporto non revocato è comunque garantita per almeno un anno. Entro e non oltre la risoluzione del contratto, indipendentemente dai motivi o dall’origine della disdetta, i dati vengono eliminati oppure viene rimosso il collegamento di questi dati al cliente, oppure ancora questi dati vengono utilizzati in modo anonimo raccogliendoli per diversi fini.
    2. myStrom è obbligata a prendere le dovute precauzioni contro la perdita di dati e ad impedire l’accesso non autorizzato di terzi ai dati del cliente. A tale scopo, myStrom effettua backup giornalieri e utilizza firewall all’avanguardia. Tuttavia, i dati saranno cancellati dopo un anno o al termine del contratto.

 

Parte 4 – Responsabilità

  1. Responsabilità
    1. myStrom è responsabile illimitatamente per qualsivoglia motivo giuridico in caso di premeditazione o negligenza grave,
in caso di lesione premeditata o negligente della vita, dell’incolumità fisica o della salute,
ai sensi della garanzia concessa, a patto che non sia stato convenuto diversamente in merito oppure nei casi di responsabilità regolamentare, ad esempio imposta dalla legge sulla responsabilità per il prodotto.
    2. Se myStrom viola negligentemente un obbligo contrattuale essenziale, la responsabilità è limitata al danno contrattualmente tipico prevedibile, a meno che la responsabilità non sia illimitata come stabilito nella clausola di cui sopra. Obblighi contrattuali essenziali sono gli obblighi ai quali myStrom è vincolata ai fini dell’ottenimento dello scopo contrattuale, il cui adempimento sia fondamentale per la corretta esecuzione del contratto e sul cui rispetto il cliente può fare giustificatamente affidamento.
    3. Per il resto, viene esclusa qualsivoglia responsabilità di myStrom.
    4. Le suddette norme sulla responsabilità si applicano anche alla responsabilità di myStrom per i suoi agenti e rappresentanti legali.
    5. Il cliente esonera myStrom da qualsiasi rivendicazione di terze parti – inclusi i costi della difesa legale stabiliti dalla legge – che sono fatti valere nei confronti di myStrom a causa di violazione legale o contrattuale a opera del cliente.

 

Parte 5 – Disposizioni finali

  1. Protezione dati
    1. myStrom gestisce i dati personali del cliente in modo confidenziale e in conformità con le normative sulla protezione dei dati. Non viene effettuato il trasferimento di dati personali senza il consenso esplicito del cliente e, nel caso, tale trasferimento viene effettuato solo nell’ambito della necessaria esecuzione del contratto, ad esempio all’incaricato della consegna del prodotto. Maggiori dettagli sono da desumere nella informativa sulla privacy.
  1. Malfunzionamenti e norme di sicurezza
    1. Il sistema fornito da myStrom è un sistema elettronico e basato su Internet, la cui funzionalità richiede il soddisfacimento di determinate condizioni, quali, in particolare, i requisiti preliminari descritti nei seguenti paragrafi, la cui sussistenza deve essere garantita dal cliente.
    2. È responsabilità del cliente fornire un’infrastruttura tecnica sufficiente nel luogo di utilizzo previsto per il dispositivo / sistema. Per malfunzionamenti riconducibili a un difetto dell’infrastruttura tecnica per la quale myStrom non è responsabile (ad es. segnale debole o fluttuante proveniente dal router, interruzioni del segnale nell’infrastruttura del cliente, condizioni strutturali nel luogo di installazione, ad es. ostacoli quali pavimenti, muri di cemento armato tra router e dispositivo ecc., installazione non corretta o danni causati da umidità, calore, polvere, ecc.), non ci assumiamo alcuna responsabilità.
    3. L’accensione e lo spegnimento dei dispositivi potrebbero, in alcune circostanze, non verificarsi o essere rimandati (troppo presto o troppo tardi). Non collegare mai dispositivi che richiedono il controllo da parte di una persona (ad es. fornelli, caloriferi portatili, ecc.) o superare le capacità tecniche di un dispositivo.
    4. myStrom rispetterà tutti i requisiti legali per l’uso sicuro dei dispositivi e del software. In ogni caso, un’applicazione sicura presuppone anche la corretta gestione da parte dell’utente (cliente). In questo contesto, il cliente è particolarmente responsabile del rispetto dei seguenti obblighi:
      1. È responsabilità del cliente prendere nota delle istruzioni di sicurezza allegate al dispositivo prima di metterlo in servizio. Se il cliente non comprende tali istruzioni, si sconsiglia la messa in servizio.
      2. Il consumo totale dei dispositivi collegati a una presa CH non deve mai superare i 2375 watt. Il consumo totale di dispositivi collegati una presa UE/Schuko non deve mai superare i 3700 watt.
      3. I dispositivi devono essere utilizzati solo in un luogo asciutto. I dispositivi non devono essere utilizzati nei bagni. Non versare liquidi sui dispositivi o immergere in acqua i dispositivi.
      4. I dispositivi non devono essere aperti. Non ci sono componenti interne dei dispositivi che possano essere riparate autonomamente. I tentativi di riparare i dispositivi in autonomia comportano il rischio di elettrolocuzione!
      5. Non inserire oggetti nelle aperture dei dispositivi. Le fessure e le aperture dell’alloggiamento servono per la ventilazione e non devono essere ostruite o coperte. È necessario prestare attenzione a che i dispositivi abbiano una ventilazione adeguata in modo da prevenirne il surriscaldamento.
      6. Per scollegare il dispositivo dalla rete, estrarre la spina dalla presa.
      7. I dispositivi non devono essere esposti alla luce solare diretta.
      8. I dispositivi non devono essere installati nelle immediate vicinanze di un radiatore.
      9. Prima di pulire l’alloggiamento, scollegare i dispositivi dalla rete di alimentazione. Per pulire l’apparecchio, utilizzare solo un panno leggermente inumidito e non utilizzare mai solventi, benzina, alcool o altri detergenti aggressivi, per non danneggiare l’alloggiamento.
      10. In caso di guasti, scollegare il dispositivo dalla rete elettrica. Per guasto si intende anche un dispositivo/alloggiamento danneggiato, se sul dispositivo è stata versata acqua o se è stato esposto alla pioggia, oppure se per un motivo qualsiasi non funziona.
    5. Il diritto di garanzia legale per difetti e le disposizioni sotto il titolo “Responsabilità” rimangono impregiudicati da questa clausola.
  1. Disposizioni finali
    1. È applicabile la legge svizzera, nella misura in cui questa scelta della giurisdizione non comporti per il consumatore una privazione dei propri diritti di tutela del consumatore.
    2. Se il cliente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, è competente il tribunale della nostra sede di Berna, a meno che non sia giustificato un foro competente esclusivo per la controversia.
    3. myStrom ha il diritto di modificare questi termini e condizioni per ragioni obiettivamente giustificate (ad esempio, modifica delle leggi, posizione giuridica, condizioni di mercato o strategia aziendale) e osservando un preavviso ragionevole. Le parti contraenti esistenti saranno informate tramite e-mail entro due settimane prima dell’applicazione della modifica. La mancata opposizione da parte del contraente esistente entro il termine indicato nella comunicazione della modifica viene intesa come consenso alla modifica. La comunicazione della modifica prevista a queste CGC indicherà il termine e le conseguenze dell’opposizione o dell’assenza di opposizione.
    4. myStrom può trasferire il presente contratto o i diritti e gli obblighi da esso derivanti senza il consenso del cliente a una società dell’azionista di maggioranza.
  1. Informazioni sulla composizione delle controversie online/arbitrato dei consumatori

La Commissione Europea mette a disposizione una piattaforma online per la composizione delle controversiehttps://ec.europa.eu/consumers/odr

Questa piattaforma funge da punto di contatto per la composizione extragiudiziale delle controversie derivanti da contratti di acquisto o di fornitura di servizi online che coinvolgono un consumatore. myStrom non è né disposta né obbligata a partecipare a una procedura di composizione delle controversie dei consumatori nell’ambito dell’OCG.

L’indirizzo e-mail di myStrom è indicato nell’intestazione di queste CGC.

Aggiornamento: gennaio 2019

Grazie per l’interesse. Le abbiamo inviato un’e-mail di conferma della sua registrazione.

YouTube aktivieren?

Auf dieser Seite gibt es mind. ein YouTube Video. Cookies für diese Website wurden abgelehnt. Dadurch können keine YouTube Videos mehr angezeigt werden, weil YouTube ohne Cookies und Tracking Mechanismen nicht funktioniert. Willst du YouTube dennoch freischalten?